| 

SENTENZA CONSIGLIO DI STATO: LEGGITTIME LE PREVISIONI DEL DL 44/2021 SULL' OBBLIGO VACCINALE PER I SANITARI

NURSING UP

IL SINDACATO DEGLI INFERMIERI ITALIANI

 

Roma, 21 ottobre 2021

  

SENTENZA CONSIGLIO DI STATO:  LEGGITTIME LE PREVISIONI DEL  DL 44/2021 SULL' OBBLIGO VACCINALE PER I SANITARI  

 

Informiamo che il Consiglio di Stato, con proprio provvedimento n. 07045/2021  ha confermato, nella sostanza,  la leggittimità dell'obbligo vaccinale per gli operatori sanitari e per gli altri soggetti ivi previsti ,  introdotto con il D.L. 44/2021.

Nella decisione del Consiglio di Stato, nell'ambito delle dissertazioni a sostegno dell'intervenuto  giudizio , si legge che " ...Quanto  sin  qui  si  è  esposto,  in  estrema  sintesi,  conferma  che  le  terapie vaccinali  regolarmente  approvate,  nei  termini  di  cui  si  è  detto,  e  in  uso attualmente in Italia, come in Europa e nel resto del mondo (ove, tra l’altro,alcuni vaccini sono stati approvati in via definitiva: negli Stati Uniti la FDA, laFood and drug administration, istituzione che regolamenta i prodotti alimentari efarmaceutici,  ad  esempio,  ha  approvato  in  via  definitiva  il  23  agosto  2021  ilvaccino Comirnaty per  le  persone  di  età  maggiore a  16),  presentano  per  i soggetti ai quali sono inoculate un rapporto rischio/beneficio favorevole che, allo  stato  delle  conoscenze  scientifiche,  delle  sperimentazioni  eseguite,  degli studi  clinici  e  dei  dati  disponibili,  non  è  dissimile  da  quella  dei  vaccinitradizionali, alcuni delle quali rese obbligatorie, come noto, dal d.l. n. 73 del2017,   sulla   cui   legittimità   costituzionale,   come   si   dirà   tra   breve,   si   è pronunciata la Corte costituzionale con la sentenza n. 5 del 18 gennaio 2018.29.1.
Le   risultanze   statistiche   evidenziano   dunque   l’esistenza   di   unbilanciamento rischi/benefici assolutamente accettabile e i danni conseguentialla  somministrazione  del  vaccino  per  il  SARS-CoV-2  devono  ritenersi,considerata l’estrema   rarità del verificarsi di eventi gravi e correlabili, rispondenti ad un criterio di normalità statistica."

Tra le altre cose, il Consesso ha richiamato l'Art 2 della Costituzione chiarendo, in particolare che l’obbligo vaccinale non è fondato solo sulla relazione di cura e fiducia tra paziente e personale sanitario, ma anche sul più generale dovere di solidarietà, presupposto che attiene a tutti i cittadini, partendo proprio dal personale sanitario, quando dall'altra parte vi sono soggetti deboli, che potrebbero essere i destinatari delle gravi conseguenze del virus, sino alla morte, in ragione del contatto con i soggetti non vaccinati.

 

Clicca se vuoi leggere la Sentenza del Consiglio di Stato 07045/2021

ALLEGATO


Nursing Up

Il Sindacato degli Infermieri Italiani

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584