| 

Elezioni, Nursing Up: Infermieri pretendono le scuse da Sgarbi

Roma, 31 gen. - "Condanniamo le parole di Vittorio Sgarbi e pretendiamo che si scusi con gli infermieri italiani". Così il presidente del sindacato degli infermieri Nursing Up, Antonio De Palma, dopo aver appreso le parole del critico d'arte e assessore regionale dei Beni culturali che durante una trasmissione su Radio 105 ha detto che: "Di Maio al massimo può fare l'infermiere".

La categoria infermieristica, che ha proclamato proprio questa mattina uno sciopero nazionale per il 26 febbraio, si sente offesa. "Lo sa Sgarbi che gli infermieri sono professionisti laureati con un proprio codice deontologico ed un profilo professionale di eccellenza in Europa? Lo sa Sgarbi - prosegue De Palma - che, oltretutto, gli infermieri italiani compensano quotidianamente le disastrose politiche di un’organizzazione sanitaria allo sfascio accettando di lavorare in condizioni di emergenza per non lasciare il cittadino senza assistenza?".

"Se non fossimo animati da elevate competenze, professionalità e senso etico, penso che in questa Italia dei miracoli - conclude il presidente Nursing Up - le strutture pubbliche non sarebbero in grado di garantire assistenza sanitaria al cittadino.  Sgarbi chieda scusa ai professionisti infermieri".

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584