| 

Pensioni, Quota 100: Migliaia di visualizzazioni e commenti per Amalia. L’infermiera Nursing Up cliccatissima sui social: “Lasciatemi andare in pensione”

Roma, 12 dic. - Ancora una volta gli infermieri Nursing Up protagonisti della vita sociale del Paese grazie alle loro testimonianze sotto i riflettori. Lo scorso 6 dicembre la collega Amalia è stata intervistata da 'Stasera Italia', la trasmissione televisiva di Barbara Palombelli in onda nel preserale su Rete 4. La nostra iscritta di Lanciano, con all'attivo quasi 40 anni di servizio, ha spiegato ai microfoni Mediaset che vorrebbe usufruire di Quota 100, lo scivolo previdenziale che consentirà di andare in pensione con un po’ di anticipo rispetto a quanto previsto dalla famigerata Legge Fornero. “Mi piacerebbe andare in pensione anche perché il lavoro dell'infermiera è un lavoro usurante”, ha spiegato. “Ci sono le notti – aggiunge preoccupata - ci sono i festivi e il carico dei pazienti”.

E poi, ha proseguito la professionista sanitaria 64enne, “arrivati a una certa età non è semplice continuare a lavorare perché abbiamo anche problemi fisici”.  Ma non solo. Perché “per noi donne lavoratrici, oltre al lavoro fuori casa, c'è pure quello dentro casa”. A questo punto le telecamere la riprendono in divisa mentre esce come tutti i giorni dall'ospedale di Lanciano. Quindi l'inquadratura si sofferma sulle mani laboriose e lo sguardo pieno di speranza. Ma, dopo una vita intera di sacrificio, Amalia ha ancora uno slancio verso la professione. “Il lavoro mi piace, questo è sicuro. Però - ammette - si arriva a un certo punto della vita in cui bisogna dire basta”. Per quanto riguarda l'aspetto finanziario in quanto consisterebbe la perdita economica se la collega riuscisse ad usufruire dello scivolo? Ancora non è stato definito, ma sembra che andrebbe a perdere circa il 10% dell’emolumento. Lei, intanto, qualche calcolo se l’è fatto e appare comunque determinata.

“Andrei a perdere 1500 euro l'anno”, argomenta Amalia rispondendo alle domande della reporter Marilena Vinci. “Ma, nonostante questo, vorrei andare lo stesso in pensione perché mi voglio riposare”. Con la Fornero invece avrebbe potuto smettere di lavorare solo “tra tre anni, cioè nel 2021 a 67 anni di età con 42 anni di contributi”. “Mi spetterebbe lo stesso stipendio che prendo adesso - sottolinea - intorno ai 1300 euro”. Eppure non ha dubbi. “Ho le spalle che mi fanno male - afferma - e tanti lavori non li posso più fare. Per me, il superamento della Legge Fornero con la Quota 100 sarebbe una soluzione”. E la voce fuori campo della cronista conclude interrogativa: “Il governo deluderà le sue aspettative?”. Ora non ci resta che aspettare per vedere come andrà a finire. Tanti auguri dal Nursing Up affinché si realizzino i suoi desideri!

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584