| 

NURSING UP, FLASH MOB: IL PRESIDENTE DELLE REGIONI BONACCINI FINALMENTE APPOGGIA LA CAUSA DEGLI INFERMIERI. ORA PASSI DALLE PAROLE AI FATTI

Infermieri in piazza in diverse città italiane negli ultimi giorni per chiedere migliori tutele da parte delle aziende sanitarie una volta superata l’emergenza  dovuta al coronavirus. Salari aumentati, formazione, più personale e quindi una miglior distribuzione dei turni alcune delle richieste degli infermieri portati nelle piazze di diverse città anche dell’Emilia-Romagna, fra le quali Ravenna, dal sindacato Nursing Up. Un malcontento e motivazioni che, anche se non apertamente espresso con manifestazioni pubbliche, sono condivisi da molti medici, preoccupati che queste condizioni penalizzanti non facciano altro che aumentare la fuga all’estero dei giovani, compresi i giovani stranieri i quali, al contrario di un tempo, completata la formazione, non si fermano più in Italia a lavorare. A margine della visita a Ravenna, è arrivata la risposta del presidente della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584