| 

Il nostro Presidente Antonio De Palma ospite di Rai Molise interviene sul recente blitz degli Ispettori del Ministero al Cardarelli di Campobasso

ROMA - "C’è ben poco da dire, quando in un ospedale cardine di una Regione, punto di riferimento per un vasto bacino di utenza, in piena pandemia, si rende necessaria la presenza di ispettori del Ministero della Salute, coadiuvati addirittura dai militari dei Nas, per verificare il corretto andamento della gestione dell’emergenza sanitaria". Cosi il presidente nazionale del Nursing Up Antonio De Palma commentando le visite ispettive in corso, da ieri,  in Molise 
Anche il sindacato degli infermieri aveva sollecitato l'invio di ispettori "perchè c’è bisogno laddove la carenza cronica di personale, le deficitarie misure di sicurezza per i professionisti della salute, i turni massacranti e la discutibile organizzazione - afferma il Nursing Up  - delineano da mesi un quadro desolante, in cui gli infermieri sono sempre più le vittime sacrificali. Il Molise  - aggiunge De Palma - è solo una delle tristi realtà, tra quelle sulle quali troppo spesso siamo stati chiamati a soffermarci, e ben vengano allora questi accertamenti per far luce su ciò che sta accadendo da troppo tempo, senza che nessuno faccia concretamente qualcosa per invertire la rotta".
Il sindacato, a proposito dei focolai nei reparti  di chirurgia e medicina dell'ospedale Cardarelli di Campobasso (unico covid hospital ndr) gli ispettori possano individuare realmente le responsabilità e proporre, di conseguenza, alla Regione e al Governo, un piano strategico per fronteggiare le enormi carenze".

FONTE: https://www.rainews.it/tgr/molise/articoli/2021/01/mol-nursingup-sindacato-infermieri-ispettori-ministero-covid-ospedali-gestione-fdb28001-5ce4-4463-b22d-b266c6ff131d.html

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584