| 

Medici e infermieri: posizioni distanti

Fonte: NAZIONE SIENA - Data: 20/07/2019

E' ANCORA polemica sulla sperimentazione dell'ambulanza medica nel territorio dell'As! Toscana Sud Est. La Fp Cisi di Siena stigmatizza «la totale mancanza di informazione preventiva da parte dell'Azienda alle organizzazioni confederali e di categoria» e poi tuona: «Prima di spostare anche solo uno degli infermieri attualmente assegnati presso il 118, sarà necessario un confronto specifico sindacati-dirczione, che auspichiamo avvenga nell'incontro già convocato il 24 luglio». CRITICO anche il Nursing Up Siena: «Ancora una volta gli interessi di palazzo prevalgono sulle buone scelte di politica sanitaria. Tutto è stato deciso a porte chiuse, ignorando completamente la parte sindacale e tutti i professionisti, nettamente in controtendenza con quanto sta attuando la Regione in Toscana». Di parere completamente opposto Marino Artusa della Segreteria aziendale Anaao Usi Toscana Sud Est: «La decisione di reintegrare l'ambulanza medicalizzata è una notizia positiva. L'Area Senese, che comprende i comuni di Siena, Sovicille, Mudo, Montero- ni d'Arbia, Monteriggioni, Castel- nuovo Berardenga ed Asciano, ha un'estensione di 775 Kmq e una popolazione residente di 93 mila cittadini, a cui occorre aggiungere gli studenti e i flussi turistici che portano il dato degli abitanti oltre 120mila persone. La professione medica - si sottolinea - non è sovrapponibile con quella infermieristica, ma complementare». Alla posizione dei medici si aggiunge la voce di un gruppo di cittadini senesi: «Pur rispettando i percorsi professionali di medici e infermieri, eravamo estremamente preoccupati. Finalmente si è fermato il progetto di depauperamento del nostro sistema sanitario, con il rischio di retrocessione qualitativa e quantitativa del servizio offerto».

 
 

Associazione Nazionale
Sindacato Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

CF: 96340350584